studio

GTRF Giovanni Tortelli Roberto Frassoni Architetti Associati

GTRF _ Studio


Giovanni Tortelli e Roberto Frassoni

dopo la laurea con Franca Helg al Politecnico di Milano affrontano le prime esperienze formative nello studio BBPR a fianco di Lodovico Barbiano di Belgiojoso e quindi nello studio Albini-Helg-Piva dove maturano una coscienza progettuale da artigiani, libera dalle seduzioni dell’architettura di tendenza. Coerenti, nel tempo, a questa impostazione, ottengono riconoscimenti a concorsi nazionali e internazionali, risultando vincitori, e successivamente progettisti, della sistemazione della Valle della Pietrosa a Lanciano, del restauro della Loggia dei Mercanti a Genova, della ridefinizione del waterfront e del parco a Intra-Verbania, dell’allestimento del Museo Diocesano a Vicenza, della valorizzazione delle Piazze e degli Scavi della basilica Patriarcale ad Aquileia.

Partecipano al dibattito sul ruolo dell’architettura contemporanea attraverso gli impegni didattici universitari (a Milano e a Genova) e la ricerca progettuale, a varie scale, applicata principalmente in ambiti storici e monumentali.

Emblematici del percorso professionale sono inoltre i progetti e la Direzione dei Lavori del restauro di edifici di particolare pregio storico architettonico ed artistico quali la Loggia dei Mercanti a Genova, Il Piccolo Miglio del Castello, la Chiesa della Carità, il Palazzo Colleoni e il Palazzo Borgondio a Brescia, la Pieve ed il Duomo a Montichiari, il Broletto di Novara, le Aule Teodoriane di Aquileia.

In campo museografico ed allestitivo realizzano a Brescia il Museo di Santa Giulia, le Domus dell’Ortaglia, le mostre di Vincenzo Foppa. Un protagonista del Rinascimento, L’Afrodite Ritrovata, Roma e le genti del Po, Tiziano e alla pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, a Vicenza il Museo Diocesano, a Genova il restauro del Museo del Tesoro di San Lorenzo, il Museo Diocesano, l’ampliamento del museo di Palazzo Bianco, le mostre di Genova 2004 Capitale Europea della Cultura (Mandiyon, I Palazzi dei Rolli, La Sacra Seva, L’Età di Rubens), la mostra di Luca Cambiaso, a Cremona il Museo Archeologico, a Firenze l'allestimento della mostra temporanea "Islam e Firenze. Collezionismo dai Medici all'Ottocento" presso il Museo Nazionale del Bargello, a Bergamo il Museo e Tesoro della Cattedrale, a Gerusalemme il Museo Multimediale della Custodia, ad Aquileia la Musealizzazione dei mosaici dell’Aula di Cromazio (Sud Halle), la musealizzazione di “Domus e Palazzo Episcopale”, il restauro e l’allestimento delle Aule Teodoriane del complesso Basilicale, il Museo Archeologico Nazionale, a Ferrara l’allestimento del MEIS _ Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah. 


E' in fase di progettazione a Lodi il Museo Diocesano e Centro Culturale nell’ex chiesa di San Cristoforo. Sono in corso di realizzazione a Bergamo le opere relative all'Aula Picta e locali annessi da destinare a spazi espositivi e culturali, a Gerusalemme il Museo Archeologico e il Museo Storico della Custodia (Terra Sancta Museum).


Equipe

Lo staff ordinario dello studio è composto, oltre che dai titolari, da quattro architetti, un ingegnere, una segretaria amministrativa, una ricercatrice e due neolaureati per stages di approfondimento.

Daniele De Santis
Francesca Ferlinghetti
Erika Oliboni 
Rocco S. Pagnoni
Alessandro Polo


Anna Valotti


Lo studio si avvale costantemente di collaboratori esterni liberi professionisti iscritti ai relativi albi professionali per quanto riguarda la progettazione impiantistica e strutturale.
Conduzione e produzione progettuali avvengono con supporti hardware e software di ultima generazione.